Facebook Instagram Twitter
I benefici delle spezie

Le spezie, stimolando il metabolismo digestivo, fanno bruciare più calorie, depurano e sgonfiano l'intestino, migliorano il sistema immunitario e hanno effetti ipoglicemizzanti.

In particolare le spezie piccanti hanno un principio attivo che si chiama capsaicina, e svolgono un'azione protettiva nei confronti del tumore alla prostata e allo stomaco e riescono anche a ridurre il colesterolo.
La cosa migliore da fare, per avere il massimo dei benefici, è comprarle intere e macinarle o pestarle a casa (fatte alcune eccezioni che vediamo in seguito), aggiungerle a fine cottura, ed evitare di cucinarle a lungo e ad alte temperature.
A seconda della pianta, la spezia viene estratta dalla radice, dalla corteccia, dal fusto, dal frutto o dal seme. Vediamole nel dettaglio.

 

Peperoncino

Il peperoncino è originario delle Americhe ed i primi a coltivarlo furono messicani e peruviani e grazie al viaggio di Cristoforo Colombo in un'isola caraibica, arrivò anche in Europa.
Proprietà: è un stimolante gastrico, vasodilatatore e anticolesterolo. Aggiungendolo ai tuoi piatti, consumi il 15% di calorie in più e in laboratorio si è visto che con il peperoncino Habanero, si ha una riduzione di cellule cancerogene prostatiche pari al 75%.
Come usarlo: va bene ovunque, in particolare provalo sul gelato al cioccolato fondente, o insieme al rosmarino, sulle patate al forno.

 

Paprika

E' l'insieme di semi frantumati di diversi peperoncini ed è l'ingrediente base del gulasch.
Proprietà: migliora l'assorbimento del ferro ed è ricca di vitamina C.
Come usarla: provala sulle uova strapazzate.

 

Curcuma

La curcuma è una radice polverizzata, alla base della cucina indiana (è l'ingrediente principale dei curry, piatti tipici della cucina del Sud Asiatico) e secondo i ricercatori della Penn State University (Usa), abbinandola a pasti ricchi di grassi, si abbassa del 30% la quantità di trigliceridi nel sangue. Inoltre mangiandola tutti i giorni, si ha una resistenza all'insulina (prima tappa verso il diabete), riduce la massa grassa nei soggetti obesi e sembra essere un promettente antitumorale. (Fonte: Columbia University Medical Center).
Proprietà: anticolesterolo, anticancro e disintossicante per il fegato, ed è stato provato che mangiando 1g di curcuma al giorno, si ha una diminuzione del 58% dei dolori articolari cronici.
Come usarla: insieme al pollo con riso basmati. La lavorazione della radice di curcuma è piuttosto complicata farla a casa, quindi conviene prenderla direttamente in polvere.

 

Curry

Il curry nella cucina sud-est asiatica, indica una pietanza. In Indonesia, Thailandia e nelle Filippine è una zuppa, più o meno delicata a seconda del paese, mentre in Giappone con il nome "curry" s'intende il curry con riso. Nel notro caso, invece il curry rappresenta una mistura di spezie. Questo è dovuto ai primi britannici arrivati in India, che acquisirono la fonetica del termine originale "cari" (parola della lingua tamil, parlata in India, Sri Lanka, Singapore e altri territori che si affacciano sull'Oceano Indiano, che significa appunto "zuppa"), dando vita al termine inglese "curry", indicando con esso l'insieme di spezie, piuttosto che al piatto cucinato.
Proprietà: Protegge le cellule del cervello dallo stress ossidativo.

 

Cumino

Il cumino è un'erba diffusa in tutto il bacino del Mediterraneo ed è un stimolante del sistema di difesa dell'organismo.
Come usarlo: puoi usarlo in tutte le ricette per dare un tocco di sapore arabeggiante; anche una semplice insalata, pur rimanendo light, diventa speciale aggiungendo il cumino.

 

Cannella

La cannella, o cinnamomu, è una spezia prodotta dall'omonima pianta, un albero sempreverde originario dello Sri Lanka, introdotto anche in Madagascar, Malesia, Antille, Vietnam, Sumatra ed Indonesia..
Proprietà: Come la curcuma, anche la cannella abbassa i livelli di trigliceridi nel sangue e in più abbassa anche l'eccesso di glucosio.

 

Chiodi di Garofano

I chiodi di garofano sono le gemme di una pianta orientale e sono la spezia con più antiossidanti, seguita dallo zafferano, (fonte: Miguel Hernàndez University).
Proprietà: antidiabete, stimolanti, disinfettanti e antidolorifici.
Come usarli: mettili nell'arrosto prima di cuocerlo in forno.

 

Zafferano

Lo zafferano è la spezia più cara in circolazione (dai 10.000 ai 35.000 euro/kg) ed è uno dei prodotti più contraffatti al mondo. Per essere sicuri di prenderlo di buona qualità, conviene comprare gli stimmi interi, perchè, comprandolo in polvere, c'è il rischio di avere, oltre agli stimmi, anche parti del fiero e coloranti.
Come usarlo: prima di usare gli stimmi, ammorbidiscili in acqua tiepida e se lo aggiungi a zuppe di cavolfiore, broccoli o lenticchie avrai una botta di sapore.

 

Anice stellato

Proprietà: fluidificante bronchiale, ed è un protettore gastrico.
Come usarlo: si usano i suoi “occhielli” essiccati e possono essere usati i semi o il frutto intero. L'anice stellato è perfetto come aggiunta finale sulla carne di maiale, insieme alla carote o ai finocchi, oppure, come il peperoncino, sulle patate al forno, insieme al rosmarino.

 

Finocchio selvatico

Il finocchio selvatico è una pianta erbacea selvatica di campagna, un digestivo che protegge e decongestiona stomaco ed intestino.
Come usarlo: frantumato nella pasta con le sarde o sul pesce. Puoi usare sia semi che foglie, indifferentemente.

 

Semi di senape nera

I semi di senape nera fanno parte della famiglia delle crucifere, hanno un'azione protettiva del cancro al colon e sono stimolanti.
Come usarli: nelle polpette di carne o nella pastella per la frittura delle verdure.

 

Noce Moscata

La noce moscata è il frutto di una pianta indonesiana, si usa quando è maturo, dopo averlo privato degli involucri esterni.
Proprietà: stimola il sistema nervoso e la circolazione sanguigna.
Come usarla: comprala intera e grattugiala sugli spinaci saltati in padella. Si sposa benissimo anche con carote e zucca ed è ottima nei dolci.

 

Aglio

L'aglio contrasta l'ossidazione del colesterolo e il formarsi delle placche nelle arterie, proteggendo così il cuore.
Come usarli: provalo crudo con orecchiette e broccoli, insieme al peperoncino pestato al momento. Oppure mezzo spicchio di aglio tritato con menta fresca e zucchine o carciofi.

 

Rosmarino

Proprietà: Il rosmarino ha proprietà antidiabetiche ed usandolo con la carne alla griglia, diminuisce dell'80% le sostanze cancerogene prodotte (fonte: Ricercatori del California University di Denver, USA).


Curiosità

In passato le spezie sono state oggetto di un intenso commercio; greci e romani andavano in oriente per riempire flotte e carovane.
Nel XV e nel XVI secolo, le spezie valevano tanto oro quanto il loro peso; una libbra (poco più che 450 grammi) di pepe o di zenzero costava quanto una pecora, e in alcuni paesi se non si aveva denaro, si poteva pagare le tasse con il pepe.


Diffondi il Buonsai, condividi l'articolo!