Facebook Instagram Twitter
Capodanno cinese

I cinesi, come altri popoli orientali, non hanno ancora festeggiato il Capodanno. Quest'anno il Capodanno cinese inizierà l'8 febbraio e terminerà il 22 febbraio con la festa delle lanterne.


 

 

Capodanno: una questione di calendari

Non tutti festeggiano il Capodanno il primo gennaio. C'è chi lo ha festeggiato qualche mese prima, come i musulmani, chi lo festeggerà in febbraio e chi fra qualche mese. Tutto dipende dal calendario che si usa. Per noi, che usiamo il calendario gregoriano (chiamato anche “calendario occidentale” o “calendario civile”), l'anno inizia con il mese di gennaio, ma per gli altri non è così. Tutti i calendari hanno inizio con un avvenimento piuttosto rilevante che determina una netta separazione fra la circostanza precedente e quella successiva.

 

Calendario azteco                                                                                                          Foto: calendario Azteco

 

 

 

Il Calendario cinese

In Cina ufficialmente si usa il calendario gregoriano, ma per il calcolo delle festività viene utilizzato il calendario cinese tradizionale (chiamato anche “calendario del contadino”), che è un calendario lunisolare utilizzato dall'Impero Cinese.

Secondo il calendario cinese, il nuovo anno inizia ogni anno in un giorno diverso, in corrispondenza con la seconda luna nuova dopo il solstizio d'inverno.

Gli anni cinesi, sono caratterizzati dal succedersi da dodici animali, dal 1900 in ordine sono: topo, bue, tigre, coniglio, drago, serpente, cavallo, capra, scimmia, gallo, cane, maiale. Il 2016 è l'anno della scimmia e dura fino al 28 gennaio 2017, quando avrà inizio l'anno del gallo.

 

zodiaco cinese




Il Capodanno cinese

Capodanno cinese



La preparazione al Capodanno cinese avviene molti giorni prima; tutto deve essere perfettamente addobbato e le abitazioni pulite a fondo: è necessario eliminare lo “sporco” e la sfortuna dell'anno vecchio.

Sulle porte vengono appesi portafortuna, lanterne, immagini raffiguranti divinità, e nastri rossi di Capodanno, per auspicare una lunga vita di ricchezza felicità e fortuna. Essendo il rosso il colore che simboleggia goia e fortuna ed allontana il male, c'è anche chi rivernicia le pareti della propria abitazione con vernice rossa.

 

Capodanno cinese



La vigilia del Capodanno cinese la si trascorre in casa con la famiglia, davanti ad un banchetto ricco di pesce e circondati da fiori e ornamenti rossi.

 

 

 

Il Capodanno cinese, noto anche come Festa di primavera, Capodanno lunare o Chun Jie, quest'anno avrà inizio l'8 febbraio e si concluderà il 22 febbraio con la Festa delle lanterne. Eh si, ci sono ben due settimane di festeggiamenti!
Durante questo periodo si cerca di stare in famiglia, facendo visite a parenti ed amici.

 

Capodanno cinese

 

 

Ogni giorno del Capodanno lunare ha una sua specifica ritualità, oggi vedremo i momenti clou che sono il giorno di inizio e quello conclusivo dei festeggiamenti.



 

 

Primo giorno del Capodanno cinese

 

Il primo giorno del Capodanno cinese è il momento di venerazione delle divinità propiziatorie ed il giorno in cui si fa visita ad amici e parenti, soprattutto quelli più stretti, come i genitori ed i nonni. Quando i bambini dormono, i loro genitori mettono sotto al loro cuscino, una busta rosse contenente i soldi (questo ricorda un po'  la nostra fata, o topolino, del dentino).

 

La Festa di primavera si festeggia con un grande corteo e un dragone d'oro lungo oltre 60 metri, e si può assistere alla famosa danza del drago. Sul dragone sono rappresentati tutti gli animali più importanti della mitologia cinese: pesce, cervo, serpente, cammello, sparviero, rana (che non corrispondono agli animali dello zodiaco cinese). Il corpo del dragone viene tenuto in alto  con dei pali, dai danzatori.

La gente si veste di rosso, ed intorno al corteo si può sentire solo il rumore di gong, tamburi, cimbali e mortaretti.

 

 

 

In questa giornata si può anche ammirare la famosa danza del leone, un costume raffigurante un leone, indossato da due danzatori (nascosti all'interno del corpo dell'animale), viene portato in giro per le strade del paese.

 

danza del leone

 

A mezzanotte il cielo viene illuminato dai fuochi d'artificio, e molti petardi vengono accesi anche sui muri di casa e su lunghi pali di legno.

Questi festeggiamenti hanno la funzione di allontanare demoni e spiriti maligni e di richiamare quelli buoni; oltre a questo motivo, i petardi vengono utilizzati anche per onorare gli antenati.

 

capodanno cinese




Quindicesimo (ultimo) giorno del Capodanno cinese

 

Festa delle lanterne



La festa di primavera si conclude con la festa delle lanterne, e quest'anno sarà il 22 febbraio.

 

Festa delle lanterne

 

In occasione della festa delle lanterne, le famiglie camminano lungo le strade del paese, tenendo in mano lanterne colorate. Fuori dalle abitazioni vengono messe candele e lanterne, per guidare gli spiriti buoni nella propria casa.

 

Festa delle lanterne



 

Festa di primavera nell'Estremo Oriente

 

Il Capodanno cinese cade in concomitanza dei Capodanni di altri paesi dell'Estremo Oriente, come Corea, Nepal, Mongolia, Vietnam e Giappone.

 

Festa delle lanterne                                                                                         Foto: festa delle lanterne a Seul, Corea del Sud

 

In Vietnam il nuovo anno (lunare) è segnato dalla festa del Tet (Tết Nguyên Ðán), che ha luogo a fine gennaio-inizio febbraio e coincide con il Capodanno cinese. La festa del Tet in Vietnam rappresenta l'avvento della primavera.

 

Festa delle lanterne                                                                                              Foto: Saigon, Vietnam, nuovo anno lunare

 

In Giappone, il Capodanno viene festeggiato ufficialmente il 1 gennaio, ma nella prefettura di Okinawa viene celebrato in corrispondenza nel Capodanno cinese.

 

Festa delle lanterne



 

Festa di primavera in Occidente

 

La festa di primavera è la festività tradizionale cinese più importante, e grazie al fatto che le comunità cinesi sono numerose un po' ovunque, questi festeggiamenti li possiamo trovare anche in occidente, come ad esempio in Francia, Inghilterra e in alcune città italiane: Prato, Monza, Roma, Milano, Bologna, Torino e Pisa.

 

Danza del dragone                                                                                                   Foto: Capodanno cinese in Francia

 

A Londra, tra Trafalgar Square, Leicester Square, Chinatown e Shaftesbury Avenue, si organizza il più grande Capodanno cinese d'Europa.

 

Festa delle lanterne


Diffondi il Buonsai, condividi l'articolo!