Facebook Instagram Twitter

La cucina color zafferano, di Yasmin Crowther. Due donne: una madre, una figlia. Due mondi lontani, uniti dal peso di un drammatico passato. Il prezzo da pagare per la libertà.

Maryam Mazar, iraniana di nascita, conduce una vita apparentemente tranquilla a Londra, col marito Edward e la figlia Sara. Sembra essersi lasciata alle spalle le sue origini, un passato di luci e ombre che l'ha vista costretta a fuggire dalla sua famiglia d'origine, a causa di un peccato non commesso. Un giorno, tutto cambia: la morte della sorella a Teheran e il tragico aborto di Sara, di cui è causa involontaria, riportano alla luce i fantasmi della gioventù. Per sconfiggere il dolore, Maryam capisce che l'unica arma a disposizione è tornare nella terra che, malgrado tutto, sente ancora come la sua vera casa: quell'Iran arcaico e tradizionalista, che neppure la guerra e la rivoluzione hanno saputo intaccare, di cui porta dentro di sé colori, profumi e ricordi che non può condividere col marito e la figlia.

Il vuoto improvviso lasciato dalla sua partenza aggiunge dolore al dolore, colmandosi di domande senza risposta, dubbi e angosce per la sua famiglia inglese: tornerà? Cosa l'ha spinta a partire improvvisamente? Qual'è la sofferenza che nasconde nel cuore da tanto tempo?

Per trovare una soluzione a questi interrogativi e riannodare i vincoli delle loro vite, Sara segue la madre in un faticoso viaggio, in un Paese lontano anche nel tempo e nella cultura, svelando i misteri che circondano il loro passato.

In questa straordinaria opera prima, Yasmin Crowther appare attualissima nei temi trattati, eppure profondamente intimista, sempre astenendosi da qualsiasi giudizio morale; riesce magistralmente ad aprire uno spaccato su una realtà misconosciuta al mondo occidentale, di cui ci giungono solo gli echi distorti e filtrati di “quello che dicono la televisione e i giornali”.

Molto crudo a tratti e, allo stesso tempo, estremamente delicato, con personaggi perfettamente delineati, La cucina color zafferano è romanzo della ricerca, dell'accettazione e del perdono; attraverso gli occhi delle donne, ci parla del rapporto complesso tra genitori e figli, del peso delle tradizioni e, soprattutto, della necessità di affermare la propria identità e di poter scegliere di essere sé stessi.


Titolo: La cucina color zafferano

Autore: Yasmin Crowther

Data di Pubblicazione: 2006

Genere: narrativa contemporanea


Diffondi il Buonsai, condividi l'articolo!